Ultimi aggiornamenti sulla procedura di erogazione del “Voucher per la Digitalizzazione”

Pubblicato il 29 marzo, poco prima delle festività pasquali, i termini per presentare la pratica relativa alla richiesta di voucher per la digitalizzazione. Come sempre potrai trovare tutti i dettagli sul sito del MISE all’indirizzo del progetto.

Per i nostri clienti e lettori, riassumo qui i punti principali e chiarisco alcuni dubbi che mi sono stati esposti da alcune imprese.

Termini di presentazione delle pratiche di erogazione?

L’impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione, a seguito della realizzazione del progetto può presentare la richiesta di erogazione, attraverso la stessa procedura informatica utilizzata per la presentazione della domanda, a partire dal 14 settembre 2018.

In pratica, considerando che dal 14 marzo, quando sono stati presentati gli elenchi delle imprese che sono state ammesse (tutte le richieste presentate dal nostro ufficio sono state ammesse) è possibile completare il progetto in massimo 6 mesi, la pratica può essere presentata solo dopo 6 mesi dalla prima pubblicazione dell’elenco.

Le imprese iscritte nel provvedimento cumulativo di prenotazione di cui all’articolo 4, comma l, del decreto direttoriale 24 ottobre 2017, citato in premessa, possono presentare le richieste di erogazione a partire dal 14 settembre 2018 ed entro il termine ultimo previsto dall’articolo 6, comma 9, del medesimo decreto, come sostituito dal decreto direttoriale 14 marzo 2018, anch’esso citato in premessa. (tratto da http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/normativa/decreto_direttoriale_29_marzo_2018_voucher_digit.pdf)

Il progetto deve essere ultimato non oltre 6 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di assegnazione del Voucher di cui all’art. 4, comma 1, del decreto direttoriale 24 ottobre 2017 (decreto direttoriale 14 marzo 2018), quindi entro il 14 settembre 2018 e, comunque, la richiesta di erogazione deve essere presentata entro i successivi 90 giorni.

Quando verrò pagato?

Il pagamento verrà erogato entro 30 giorni dalla presentazione della pratica, quindi non prima di fine ottobre 2018.

Il Ministero, fatto salvo quanto indicato ai commi 5 e 6, entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta di erogazione di cui al comma 1 determina con proprio provvedimento l’importo del Voucher da erogare.

Quando saprò l’importo effettivo del mio voucher?

Il comunicato del 14 marzo dichiara che le imprese riceveranno a mezzo PEC una comunicazione sull’effettivo importo del voucher, ma come anticipato nel mio articolo del 16 marzo per le imprese con sede in Emilia Romagna prevedo che il contributo sarà dell’intero 50% delle spese presentate.

Cosa succede se decido di non realizzare il progetto e rinuncio al contributo?

L’impresa beneficiaria che ha fatto richiesta del voucher è tenuta  a comunicare al Ministero l’eventuale rinuncia alle agevolazioni attraverso la stessa procedura informatica con cui si è effettuato la richiesta.

Estratto del modulo da compilare per la rinuncia

Posso cambiare l’importo del progetto riducendo la spesa complessiva prevista in fase di richiesta?

Non è possibile variare notevolmente la fornitura presentata in fase di richiesta, e si corre il rischio di non ricevere alcuna agevolazione.

I termini per l’adozione del provvedimento di cui al comma 4 si interrompono qualora il progetto sia stato realizzato apportando una variazione significativa rispetto a quanto indicato nella domanda di accesso alle agevolazioni.

In definitiva, se si decide di investire meno sul progetto è più opportuno effettuare una comunicazione di rinuncia.

Concludendo

In pratica già dal 14 marzo tutte le spese previste nella domanda possono essere effettuate e raccolte, mentre l’erogazione dei voucher sarà effettuata verso fine anno, a partire da ottobre 2018.

Ricordiamo che le aziende che hanno sviluppato il progetto di innovazione tecnologica con Farnedi ICT possono rivolgersi ai nostri uffici per il supporto e la gestione della raccolta della documentazione giustificativa per compilare correttamente la richiesta di agevolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.