Stripe riduce i costi del 50%, in Europa sempre più conveniente

La scorsa settimana, con un gradito annuncio Stripe mi ha comunicato che a partire dal 10 Dicembre le commissioni di incasso si sarebbero ridotte al 1,4% (dal 2.9% precedente).

Stripe

La notizie segue di poco quella che comunicava il nuovo tetto massimo sulle commissioni bancarie imposto dalla UE in tutta Europa (vedi articolo) ed in effetti la riduzione di Stripe sembra premiare esclusivamente i clienti europei e le transizioni fatte con carte europee.

Questo rende Stripe un servizio ancora più concorrenziale rispetto a Paypal  che mantiene ancora tariffe intorno ai 3,4% (quindi più che doppie rispetto al concorrente) e forse anche più conveniente di molte banche italiane ed i loro servizi.

Infatti oltre al costo di commissione, quando si implementa una soluzione di virtual POS (ovvero pagamento con carta di credito online) è importante considerare anche numerosi altri aspetti:

  • facilità di implementazione sul sito
  • facilità di uso per gli utenti
  • compatibilità con il mobile
  • one-click-buy
  • semplicità della gestione rimborsi
  • gestione prelievo di “garanzia” senza addebito
  • gestione pagamenti riccorrenti
  • addebiti e storni successivi

Tutto questo è presente in Stripe e lo rendono ancora la migliore scelta per i progetti di e-commerce da noi realizzati per i nostri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.