Obblighi di legge per il tuo Sito Web? Parliamone!

Stai mettendo su il tuo sito web e ti stai chiedendo quali sono le direttive da seguire? Che tu faccia parte di una Società Capitale, una ditta individuale o che tu sia un professionista dovrai prestare attenzione essenzialmente a tre aspetti:

  • l’informativa sulla privacy del sito;
  • l’informativa sulla raccolta dei dati con i cookie;
  • la pubblicazione dei dati obbligatori.

Analizzando insieme, punto per punto, capiremo cosa verificare per far si che il tuo lavoro sia aggiornato e rispondente alle normative in vigore.

 

INFORMATIVA SULLA PRIVACY DEL SITO WEB

Il riferimento alla privacy sul sito web lo trovate nell’art. 13 del D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“codice in materia di protezione dei dati personali”).

sicurezza

Cosa garantisce? Che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali.

Tale riferimento deve essere non solo ben visibile sul sito di riferimento ma anche essere inserito in tutti i moduli dove sono richiesti dati personali o sensibili (come nei contatti), inserendo la dicitura di accettazione dell’informativa con richiesta esplicita del consenso o in alternativa un’indicazione del tipo: “effettuando l’invio della presente modulo accetti la nostra informativa sulla privacy”.

È consigliato inserire nel modulo un link cliccabile verso la pagina con l’informativa sulla privacy.

In caso di mancata indicazione dell’informativa sono previste per il responsabile del trattamento sanzioni tra 6.000 e 36.000 euro (art. 161, D.Lgs. 196/2003).

 

INFORMATIVA SULLA RACCOLTA DEI DATI CON COOKIE

Il riferimento normativo relativo all’informativa sull’utilizzo dei cookie è la Direttiva Europea 2009/136, la quale è stata recepita dal provvedimento del Garante della Privacy n. 229 dell’8 maggio 2014 e pubblicate su G.U. del 3 giugno 2014.

sicurezza cookieCosa serve per essere in regola? Devi inserire sulla tua pagina internet una pagina informativa nella quale sono riportate tutte le informazioni relative ai cookie raccolti durante la navigazione degli utenti.

Ciò vale sia per i cookie creati dal sito stesso, sia per i cookie creati da servizi di terzi come Google Analytics. Infatti anche il semplice utilizzo di servizi di monitoraggio delle statistiche di navigazione comporta l’installazione di cookies sul dispositivo del visitatore per cui è necessario indicare questa situazione nella pagina di informativa.

La pagina riportante l’informativa cookies deve essere facilmente individuabile e linkata anche sulla pagina di informativa privacy, ma non solo: la legge impone che sia mostrato all’utente un popup già nella home page del sito, per garantire che egli sia a conoscenza fin da subito dell’installazione di cookies sul suo dispositivo.

In caso di omessa informativa o di informativa inidonea, ossia che non presenti gli elementi indicati, è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 6.000 a 36.0000 euro (art. 161 C.C.). L’installazione di cookie sui dispositivi degli utenti in assenza del preventivo consenso degli stessi comporta sanzioni pecuniarie da 10.000 a 120.000 euro (art. 162, comma 2-bis, C.C.).

 

LA PUBBLICAZIONE DEI DATI OBBLIGATORI

Infine gli obblighi di pubblicazione sul sito web dei dati della società (o di impresa individuale) si differenziano a seconda della tipologia (società di capitali, di persone o impresa individuale).

I riferimenti legislativi sono i seguenti:

  • art. 2199 C.C. (obbligo di indicare il registro di iscrizione negli atti e nella corrispondenza)
  • art. 2250 C.C. (dati obbligatori da pubblicare in atti, corrispondenza e spazi elettronici)
  • art. 35 D.P.R. n. 633/1972 comma 1 e risoluzione n. 60 del 16/05/2006 (obbligo di indicazione della partita IVA)

I dati obbligatori devono essere pubblicati su una pagina ben visibile agli utenti, come ad esempio su una pagina apposita, nella quale sono si riportati tutti i dati societari. Qualora lo spazio lo consenta, è buona norma inserirli anche (tutti o una parte) nel footer delle pagine.

La partita IVA deve essere obbligatoriamente pubblicata in home page ed ovviamente anche assieme a tutti gli altri dati obbligatori.

Se stiamo parlando di una SOCIETÀ DI CAPITALI (Spa, Sapa, Srl,Srls) occorre pubblicare i seguenti dati:

  • La denominazione completa;
  • L’indirizzo e la città della sede legale;
  • La partita IVA (almeno in home page);
  • La provincia dell’ufficio registro di iscrizione;
  • Il codice fiscale;
  • Il numero REA;
  • Il capitale sociale (l’importo e la quota versata);
  • L’eventuale stato di liquidazione della società;
  • L’eventuale stato di società unipersonale;
  • L’eventuale società o ente di direzione e coordinamento alla quale è soggetta;
  • L’indirizzo PEC (posta elettronica certificata), che anche se non obbligatorio, rende la società più trasparente agli occhi dei visitatori favorendo la comunicazione con essi.

Se abbiamo a che fare con una SOCIETÀ DI PERSONE (Snc, Sas e Società semplice) ed IMPRESA INDIVIDUALE serve esporre:

L’unico obbligo vero e proprio indicato dalla legislazione riguarda:

  • La partita IVA (che deve essere presente almeno in home page);

Il nostro consiglio è comunque di inserire, se possibile, anche tutti gli altri dati per questioni di trasparenza verso gli utenti.

Per cui, anche per le società di persone, è bene indicare:

  • La denominazione completa;
  • L’indirizzo e la città della sede legale;
  • La partita IVA (almeno in home page);
  • La provincia dell’ufficio registro di iscrizione;
  • Il codice fiscale;
  • Il numero REA;
  • L’eventuale stato di liquidazione della società;
  • L’indirizzo PEC (posta elettronica certificata), per il quale vale quanto visto per le società di capitali.

Per le imprese individuali invece riportare:

  • Nome e cognome (ed eventualmente la denominazione se presente);
  • L’indirizzo e la città della sede legale;
  • La partita IVA (almeno in home page);
  • La provincia dell’ufficio registro di iscrizione;
  • Il codice fiscale;
  • Il numero REA;
  • L’indirizzo PEC (posta elettronica certificata), per il quale vale quanto visto per le società di capitali.

Ecco qui un semplice schema semplice e riepilogativo:

dati obblighi di legge e sito web

 

E tu sei sicuro di essere completamente in regola? Affidati solo ai professionisti del settore, ti aiuterà a non incappare in multe che potrebbero essere molto salate!