Intervista a Marco Fontebasso

Una intervista a Marco Fontebasso , uno dei pionieri del settore del marketing digitale in Italia, di cui si occupa dal 1999; è un apprezzato speaker a convegni e seminari nazionali ed internazionali ed è attualmente un “imprenditore di internet” oltre che un consulente ed un advisor nel campo delle strategie digitali (internet and digital strategies). http://www.linkedin.com/in/marcofontebasso

Conosco Marco da diversi anni, ed apprezzo molto la sua lucidità nel affrontare le problematiche di Internet, unite ad una intuitiva visione di quelli che sono i trend di questo mercato.

E’ per questa ragione che ho voluto proprio lui ad aprire la stagione 2012-2013 del ciclo di formazione tecnica di Farnedi ICT e  pertanto sarà lui a condurre il corso del 5 ottobre a Rimini dal titolo Customer Generation Program: Ovvero, la formula garantita al 100% per generare nuovi clienti da internet in ogni settore.

I in questa breve intervista abbiamo deciso di chiedergli qualcosa sul suo prossimo corso e sul marketing online.

Ciao Marco, e grazie per aver accettato di portare qui a Rimini il tuo corso di Web marketing e Lead Generation, vorrei approfittare di qualche minuto per provare a spiegare meglio ai nostri lettori del blog, quali sono gli argomenti trattati e come vedi tu in questo momento il mercato e gli strumenti online.

A chi si rivolge questo corso, grandi o piccole aziende? Professionisti o privati, enti pubblici, esercenti di locali ed hotel?

Internet ti offre una grande occasione, sia tu una piccola o grande azienda, l’occasione di dialogare direttamente con il tuo cliente, e talvolta anche vednere il tuo prodotto/servizi, senza la necessità di passare da un intermediario come stampa, tv e comunicazione tradizionale, come era necessario prima, riducendo sensibilmente la barriera economica di ingresso a questo tipo di comunicazione, e quindi permettendo anche alle piccole imprese di essere protagoniste.

Inoltre strumenti come Google, permettono di raggiungere, se lo si desidera, anche altri mercati e paesi esteri, con strumenti un tempo impensabili, e quindi ci aprono opportunità prima ritenute appannaggio solo di chi disponeva di grossissimi investimenti.

Quindi, sia piccole che grandi aziende, sono un giusto target di questo seminario ?

Sicuramente si, il corso è adatto ad aziende di beni o servizi, con target locale, nazionale o internazionale; ma è adatto anche a  professionisti quali consulenti oppure per addetti stampa e di comunicazione che voglio raggiungiere nuovi clienti sul territorio.

Anche se la tematica trattata durante il corso è ovviamente applicabile a tutti i tipi di impresa, ritengo che il corso non sia specificatamente adatto per hotel o locali quali pub o ristoranti con i quali è più opportuno sviluppare un progetto più specifico in termini di utilizzo delle tecnologie local (ndr. magari poi lo organizziamo in un prossimo futuro un corso simile)

Allo stesso modo, il workshop verrà strutturato verso casi di studio non specificatamente adatti alle casistiche tipiche di enti pubblici o istituzioni.

Ma secondo il tuo giudizio, questo tipo di attività deve essere svolto internamente all’azienda o risulta tassativo farlo gestire a professionisti specializzati?

In realtà sono corretti entrambi gli approcci, e può dipendere dalle intenzioni dell’impresa e dall’organizzazione e dal tempo che si può dedicare all’attività di promozione e di cui si dispone in azienda.
Il punto è che tale tecnologia non richiede particolari competenze tecniche, ed esistono sia aziende che servizi online che con cifre modeste posso offrire un insieme di strumenti che permettono di costruire la propria presenza online in maniera efficace e veloce.

Non è necessario conoscere linguaggi di programmazione o html per questo tipo di attività, ed esistono siti e strumenti che permettono di creare campagne online, mail marketing e landing-page con uno sforzo tecnico minimo e senza compentenze di programmazione o grafica.

Ma quanto può costare creare questo tipo di mezzi di comunicazione?

In realtà ci sono molti strumenti che permettono di avviare intere campagne con poche decine di euro al giorno; il problema non è tanto il costo che può essere facilmente contenuto, ma avere il coraggio di provare e mettersi direttamente a confronto con questi strumenti.

L’utente non desidera video o grafiche roboanti, ma cerca le informazioni su di noi ed i nostri prodotti: a questo bisogno noi dobbiamo dare una risposta immediata ed efficace e questo ci aiuterà a creare una relazione commerciale.

Una ultima domanda Marco, un poco provocatoria, vedo che  aziende nostre colleghe in giro ce ne sono molte che propongono corsi di questo tipo, e talune volte sono anche gratuiti e magari un poco più leggeri anche come durata  – per quale ragione un’impresa dovrebbe investire una giornata piena (ricordo il programma del corso prevede dalle 9:00 alle 18.00 di formazione serrata) ed il costo di 160  Euro + IVA ?

Ovviamente non mi permetto di commentare o giudicare i corsi e seminari di cui spesso anche io vengo a conoscenza, ma che non conosco nei dettagli; quello che posso dire è che il nostro corso si propone di fornire a tutti gli intervenuti una solida base pratica su come utilizzare al meglio gli strumenti di web marketing, ed alla fine delle 8 ore della giornata tutti gli intervenuti potranno tornare nelle loro imprese pronti a realizzare la loro prima campagna di comunicazione online.

 L’elemento davvero unico del corso, infatti, è  che se tu puoi anche sapere come si fa un sito o come si gestisce  Google AdWords ma la domanda vera e’ cosa ci scrivi poi nel sito e nella tua campagna ?
Tu puoi usare tutti i tool di landing page che vuoi ma se non sai come intercettare il cliente e cosa vuole e come iniziare la relazione diventa un esercizio inutile (come spesso poi e’ la pubblicità tradizionale).
Quello che voglio portare nel  corso e’ un sistema per identificare il modello di approccio al mercato da utilizzare e come creare il proprio mix di attività per eseguirlo ( che varia di azienda in azienda).

Bene, Marco, grazie per la tua disponibiltà e chiarezza, personalmente mi posso permettere di essere un poco meno diplomatico su questo ultimo argomento, dichiarando che a mio parere molti di questi corsi a cui spesso vengo invitato pure io sono realizzati con mere finalità commerciali e svolgono la funzione di promuovere i servizi che le aziende organizzatrici intendono vendere agli intervenuti.

Di norma l’aspetto pratico ed applicativi viene appena affrontato e per la maggior parte del tempo si cerca di fornire ai partecipanti uno visione teorica e generica di quanto sia utile l’utilizzo di date tecnologie, senza fornire gli elementi chiave di cui Marco ci hai parlato, e che rendono efficace l’intervento.

Con il nuovo ciclo di seminari, Farnedi ICT vuole percorrere un taglio pratico ed operativo, che possa fornire ai partecipanti esempi pratici e risposte concrete ai propri quesiti; a mio parere purtroppo esistono troppi eventi che parlano di tecnologia e internet e troppo poche persone che invece la praticano concretamente; è con questo spirito invece del fare e pratico che sono orgoglioso di dare a Marco il benvenuto a Rimini per il prossimo Venerdi 5 Ottobre al corso Customer Generation Program.

[authorsure_authors]