Facebook Brand Page best practice

Inauguriamo con questo articolo una serie di approfondimenti sul tema del Social Media Marketing: sempre più spesso alle aziende ed alle agenzie viene chiesto di mettere a punto una strategia marketing che utilizzi efficacemente tutti i canali Social che internet ci offre.

Già in passato ho messo in discussione l’efficacia dei Social Network sulle attività marketing delle imprese, soprattutto quando queste azioni vengono intraprese in alternativa alle ben più consolidate ed affidabili azioni tramite website, SEO e mail-marketing; ma ciò non toglie che una efficace strategia di comunicazione debba tenere conto di un mix equilibrato di tutti i canali, e non bisogna dimenticare che se anche strumenti Social come Twitter e Pinterest sono sicuramente appannaggio di una nicchia di utenti (in particolare nel nostro paese) per alcuni Facebook è invece sinonimo di Internet stessa, e risulta praticamente l’unico mezzo di informazione telematico per molti italiani.

In passato mi sono occupato di Twitter come strumento di comunicazione, ma soprattutto come mezzo di informazione (vedi video-corso All-About-Twitter) mentre quest’oggi voglio fornire alcuni semplici indicazioni per chi incomincia ad impostare la propria Facebook Brand Page.

Personalmente reputo la pagina di Facebook come un mezzo per mantenere un contatto fra il brand ed i suoi clienti, e per raggiungere indirettamente, gli amici dei miei clienti.

Le strategie di comunicazione dirette, come il mail-marketing, sono probabilmente più efficaci come tasso di conversione (rapporto fra il numero di utenti che legge ed interagisce con l’informazione inviata, rispetto al numero di utenti totale a cui è stata spedita) ma spesso rischiano di arrivare nella casella di posta dei nostri utenti in un momento in cui non si è particolarmente ben predisposti alla distrazione dai compiti che si stanno gestendo in quel momento.

Anche l’utilizzo della posta via mobile o strumenti come la nuova interfaccia di Google Mail a TAB che divide i messaggi diretti da quelli via newsletter, portano sempre più a procrastinare l’approfondimento dei temi contenuti nelle nostro email di marketing ad un secondo tempo, che spesso diventa sinonimo di “mai“.

L’utente che naviga la sua pagina Facebook, invece, è predisposto naturalmente ad una fase di relax mentale e più incline a possibili deviazioni dai compiti quotidiani del lavoro, e come tale può risultare più propenso a seguire un link di approfondimento oppure a condividere una notizia che ritiene utile.

Google Chrome

 

[alert color=yellow title=”Nota” align=center]Nelle schermate che seguono alcuni contenuti sono presi dall’interfaccia di Facebook Inglese: preferisco utilizzare la versione internazionale del software quando posso in quanto è più utile per gli utenti di tutto il mondo che potrebbero utilizzare questa guida.[/alert]

Regola #1: Personalizzare la tua Cover Photo

 

La cover foto della pagina brand è fondamentale per una buona social presence online: rappresenta il tuo biglietto da visita elettronico ed è la prima cosa che gli utenti della pagina vedono quando vi accedono. Se scelta accuratamente e cambiata periodicamente per guidare ed assecondare eventi o campagne promozionali, può risultare il miglior veicolo per condurre le persone dentro alla tua pagina ed approfondire gli argomenti.

Esistono diverse strategie che si possono adottare quando si realizza una cover photo:

[list type=bullets-blue ]

  • Engagement – coinvolgi i tuoi utenti scegliendo una foto originale ed unica che possa rappresentare l’identità della tua azienda

    Anteprima
  • User Generated – Puoi includere foto dei tuoi fan, creando ad esempio un mosaico di foto prodotte con i contributi ricevuto dagli utenti. In questo esempio della città di New York la campagna #lovenyc inspirava i partecipanti a raccolntare con le immagini storie sul brand.

    Anteprima
  • Statica o Aggiornata – Aggiornala frequentemente (una volta la settimana al massimo, non più spesso) sulla base di eventi, campagne, stagioni e collezioni o festività e vacanze, per dimostrare che il brand è coinvolto nel processo ed aiuta a rafforzare i messaggi presenti sulla time-line o a celebrare con i tuoi fan i traguardi importi che si sono raggiunti.
    brand page example

[/list]

Regola #2: Utilizza la funzione Pin per i tuoi Post

Facebook permette di mettere in evidenza i tuoi post tramite la funzione “pin”, che attacca  per una settimana il post alla parte superiore della pagina Facebook, rendendo il contenuto più facilmente visibile rispetto agli altri.

Anteprima

Per fissare (to pin) un post devi eseguire i seguenti passaggi:

Fai click sulla icona a matita che compare sul lato destro del post e seleziona il comando “Pin to Top”

Il post così attivato sarà contrasegnato dalla presenza di una icona a forma di banner arancione presente nell’angolo in alto a destra.

 

 

 

 

Regola #3: Evidenza il Post

Un altro metodo per mettere un post in evidenza consiste nel utilizzare lo strumento apposito: la tecnica permette di porre l’attenzione su di un evento o una promozione speciale rendendo il messaggio ben distinguibile da tutti gli altri.

Se nel caso del Pin è possibile avere solo un Post alla volta pinned, la funzione evidenze può invece essere applicata ad un numero indefinito di articoli.

Come si attiva:

Posiziona il cursore sul post in questione e premi sulla icona a forma di stella.

Il post evidenziato occuperà l’intera larghezza della pagina Facebook (840×400 pixel)

Anteprima

Ecco come si presenta il post in evidenza, occupando l'intera larghezza della Time-line della pagina Facebook.
Ecco come si presenta il post in evidenza, occupando l’intera larghezza della Time-line della pagina Facebook.

 

Regola #4: Crea delle Milestone

Le milestone di Facebook possono essere utilizzati per raccontare la storia della tua azienda. Creando degli eventi (il termine italiano utilizzato per indicare le milestone) puoi mettere in evidenza i momenti topici della tua storia. Potrebbe essere l’apertura di un nuovo punto vendita, o aver ricevuto un qualche riconoscimento oppure raggiunto un certo numero di Fan sulla pagina, ed in fine, il lancio di un nuovo prodotto.

milestone in facebook

 

Per creare un milestone segui i seguenti passaggi:

  • Fai click su Milestone nell’interfaccia di Update dello Status di Facebook
  • Seleziona Milestone dal menù che compare
  • Compila gli spazi con alcune foto, un titolo, la data ed i dettagli.
Seleziona Milestone dal menù
Seleziona Milestone dal menù
compila i vari campi e carica una o più foto
compila i vari campi e carica una o più foto

 

 

[hr style=dotted-line margin_top= margin_bottom=]

[alert color=red title=”Nuove funzioni di Facebook Brand Page” align=center]Nella nuova versione di Facebook sono state recentemente aggiunte alcune nuove funzionalità fra cui: le Offerte (disponibili solo per chi ha più di 100 Like sulla pagina), gli Eventi (post che possono essere targettizzati a specifici sotto-insiemi di utenti) ed è stato tolto il Sondaggio. Di questi temi parlerò in futuri post.[/alert]

[hr style=dotted-line margin_top= margin_bottom=]

In sintesi la pagina di Facebook per i Brand ci offre un canale interessate ed alternativo con cui dialogare con i nostri clienti, avendo cura di sfruttare tutti gli strumenti messi a disposizione (non da ultimi quelli di Insight con cui verificare con precisione chi interagisce con la nostra pagina).

Come sempre vale la regola che consiglia di non avviare un canale di comunicazione se non si è in grado di tenerlo aggiornato e vivo: se sul web è possibile avere un sito vetrina che contenga solo le informazioni istituzionale dell’azienda e non venga mai aggiornato, nel social bisogna prevedere un aggiornamento costante (non meno di un paio di aggiornamenti alla settimana, meglio se un paio al giorno) oppure è meglio non aprire neppure il canale.

Qualcuno consiglia di utilizzare i mezzi Social differenziando i contenuti sui diversi canali, in quanto è differente il tipo di utenza che li frequenta: a mio parare questa strategia non è sempre la migliore; infatti se pubblichiamo su Twitter le stesse notizie che postiamo su Facebook, rischiamo sicuramente di ripeterci verso coloro che ci seguono su entrambi i canali, ma molto più probabilmente allarghiamo la possibilità di essere letti da un audience maggiore.

Io personalmente quando scopro che un profilo pubblica le medesime notizie sia su Twitter che su Facebook, smetto di seguirlo su Facebook (preferisco tenermi informato tramite Twitter per il mio lavoro) sapendo con certezza che non perderò informazioni importanti eliminando uno dei canali.

Ricordo che nel forum di approfondimento help.farnedi.it è disponibile una sezione specifica sul Social Media Marketing dove troverai raccolte alcune delle risposte tecniche alle domande più comuni raccolte dal nostro centro di supporto tecnico; in particolare segnalo le interessantissime pagine su:

[list type=bullets-red ]

[/list]

NB: alcune immagini e concetti di questo post sono stati liberamente presi e tradotti da Hootsuite Business Guide