Dizionario online di lingua italiana: quale è il migliore?

Quante volte vi è capitato di scrivere qualcosa dentro al vostro word processor, o nel client di email o su di una pagina internet, e scoprire che il vostro correttore ortografico segnala un errore in una parola? Di norma un riga rossa che sottolinea l’incauta ortografica indica che la parola in oggetto non è fra quelle conosciute dal dizionario interno al nostro pc ed una funzione di menu di norma ci offre la possibilità di ricevere una possibile alternativa corretta al termine errato.

Purtroppo spesso la soluzione al nostro errore non è presente nel nostro correttore ortografico, a volte a causa di incomplete versioni di dizionari nei programmi utilizzati, ed a volte per veri e propri errori nel sistema, ci viene segnalato come errato un termine che di fatto è corretto.

A questo punto di norma molti di noi ricorrono alla funziona, cerca su Google, che esegue una una veloce scansione del termine sul motore di ricerca più potente di internet ma alcune volte questo non basta ed anzi più portarci a commettere ulteriori errori, fidandoci di termini ed ortografie spericolate che purtroppo la rete sempre più spesso ci propina come corrette.

Ricordo ancora come quando frequentavo il liceo, millenni fa, che quando notavamo alcuni errori grossolani che si trovavano sulla carta stampata, ci veniva spiegato che ciò era collegato a “licenze giornalistiche” prodotte da “vincoli tecnici dell’editoria”… in realtà gli errori erano semplicemente nei limiti dei redattori che nella fretta della produzione dei quotidiani non riuscivano e vedere e correggere tutte le malefatte dei vari giornalisti. Ma alla fine gli errori erano tanti e tanto spesso ripetuti, che alcune formule “giornalistiche” sono entrate nell’uso comune della lingua.

Oggi questo effetto è esponenzialmente prodotta dalla rete, e dalla moltitudine di User Generated Content che ci portano a trovare, e pertanto ad interpretare come corretti, decine di risultati con classici errori di ortografia da scuola elementare.

A parziale soluzione di questo problema ci soccorrono i dizionari online presenti sulla rete, i primi tre che recensisco in questo posto sono quelli che mi sono stati segnalati come migliori e più completi, anche se non sono propriamente i primi risultati che vengono fuori su Google alla ricerca: dizionario italiano.

[toggle title=”Dizionario Trecani”]
www.treccani.it/vocabolario/
Il servizio funziona pienamente anche se non ci si registra, ha un’interfaccia molto chiara e pulita ed inoltre offre interessanti funzionalità di condivisione, correlazione fra i termini, una App per Smartphone e per Table (ma queste sono a pagamento)

[/toggle]
[toggle title=”Dizionario Hoepli”]
dizionari.hoepli.it
La soluzione di Hoepli si presenta con un sito molto confuso e pieno di banner e grafica, il login (utile se non propriamente indispensabile per un uso completo del servizio) risulta al momento del test non funzionante se generato da Facebook (viene restituito un errore).
Il motore di ricerca ed i risultati sono scarni e deludenti.
Sconsiglio il servizio
[/toggle]

[toggle title=”Dizionario Garzanti”]
garzantilinguistica.sapere.it
Anche questo servizio richiede la registrazione gratuita
[/toggle]

Sicuramente questi non sono gli unici strumenti disponibili e pertanto invito tutti i lettori a segnalarci eventuali altri servizi e prodotti disponibili ed eventuali esperienze d’uso su di essi: commenta il post!